Il primo Natale di Grm

Il consueto appuntamento di fine anno con la Ronde di Natale è andato in onda sugli schermi di RSR Gaming domenica 17 dicembre. Terra d’elezione per la quinta edizione del rally è stata la Spagna, più precisamente la terra di Castiglia e la città di Hondarribia: la PS scelta si è rivelata subito decisamente stretta e insidiosa, veloce ma anche molto guidata con una discesa finale da trattenere il fiato, e l’errore per i 27 equipaggi iscritti era sempre dietro l’angolo.

Presenti al via diversi protagonisti di CERV e CRDA, per l’occasione al volante di vetture estemporanee o comunque diverse da ciò a cui ci hanno abituati: è capitato dunque di vedere al via vetture un po’ snobbate durante il campionato, come Citroën Xsara Kit, Suzuki SX4 e BMW 318is, ma anche lo spiegamento di forze in WRC si è rivelato decisamente nutrito, con diversi presenti alla prima esperienza su vetture così potenti.

PS 1 “Hondarribia 1”
Il primo scratch va a Filippo La Paglia (Subaru Impreza WRC S12), con 4 secondi di vantaggio su Ivan Pattarozzi (Hyundai i20 WRC), 5 su Luka Grm (Suzuki SX4 WRC) e 7 su Gabriele Iellem (Subaru Impreza WRC S12). Segue a poca distanza un gruppetto formato da Leonardo Di Bari (Hyundai NG i20 WRC), Nicolas Hillebrand (Skoda Fabia R5), David Cabaleiro Garcia (Subaru Impreza WRC S12), Samuel Martorana (Citroën DS3 R5) ed Édouard Jabrin (Citroën Xsara Kit). Altri 9 secondi e troviamo Stefano Morrone (Mitsubishi Lancer Evo X), Aharon Lo Presti (Ford Fiesta RS WRC 15), Ezio Gazzola (BMW 318is E36), Alessio Lucchesi (Ford Fiesta S2000), Luca Libanori (Ford Fiesta R5) e Matteo Marinari (Renault Clio Williams).

PS 2 “Hondarribia 2”
Vittoria di prova per Grm, che prende un altro secondo a Iellem ed approfitta della stecca di La Paglia per prendere la testa della corsa. Buon terzo è Di Bari, davanti a Jordan Moreno (Citroën DS3 WRC) e Cabaleiro. Segue in sesta posizione, staccato di cinque secondi dallo spagnolo, il tedesco Hillebrand, che precede nell’ordine Lo Presti, Martorana, Jordan Bontoux (Citroën DS3 R5) e Lucchesi. A tre secondi dal capo dei Velociraptor si attesta Stefano Demartini (Abarth Grande Punto S2000), che rifila due secondi a Libanori, tre a Jabrin e Pattarozzi e cinque a Gero Cicero (Renault Clio Williams).

PS 3 “Hondarribia 3”
Seconda vittoria di PS per La Paglia, che precede di tre secondi Iellem e Grm, distanziati tra loro di soli sei decimi. A cinque secondi dallo sloveno troviamo nell’ordine Cabaleiro, Moreno e Di Bari, quest’ultimo con quattro secondi su un gruppo formato da Bontoux, Lucchesi, Martorana, Pattarozzi e Hillebrand. A sette secondi da Hillebrand chiude Mattia Molica (Skoda Fabia R5), dietro al quale si attestano Gazzola e Demartini – con solo un paio di centesimi di differenza – e Marinari.

PS 4 “Hondarribia 4”
A vincere è Iellem, con due secondi di vantaggio su Grm, sei su Cabaleiro e otto su La Paglia e Hillebrand. Seguono a poca distanza Martorana, Moreno e Bontoux, separati di quattro secondi da Lo Presti, otto da Pattarozzi e Jabrin, nove da Lucchesi, dieci su Cicero e Morrone e undici su Marinari.

La classifica finale vede dunque salire sul gradino più alto del podio Luka Grm (Suzuki SX4), davanti a Gabriele Iellem (Subaru Impreza WRC S12) di un solo secondo e a David Cabaleiro Garcia (idem) di 22. A ridosso del podio si attestano Nicolas Hillebrand (Skoda Fabia R5) e Samuel Martorana (Citroën DS3 R5), i quali precedono Ivan Pattarozzi (Hyundai i20 WRC) e Jordan Moreno (Citroën DS3 WRC). Chiudono la top ten Alessio Lucchesi (Ford Fiesta S2000), Aharon Lo Presti (Ford Fiesta RS WRC 15) e Stefano Morrone (Mitsubishi Lancer Evo X).

– WRC 11: Ivan Pattarozzi (Hyundai i20 WRC) vince su Jordan Moreno (Citroën DS3 WRC), Aharon Lo Presti (Ford Fiesta RS WRC 15) e Leonardo Di Bari (Hyundai NG i20 WRC).
– WRC 05: Luka Grm (Suzuki SX4 WRC) precede Gabriele Iellem, David Cabaleiro Garcia e Filippo La Paglia. (gli altri su Subaru Impreza WRC S12)
– R5: Nicolas Hillebrand (Skoda Fabia R5) vince davanti a Samuel Martorana (Citroën DS3 R5), Mattia Molica (Skoda Fabia R5), Luca Libanori (Ford Fiesta R5), Jordan Bontoux (Citroën DS3 R5) e Carmine Urgo (Peugeot 208 T16 R5).
– S2000: Vittoria per Alessio Lucchesi (Ford Fiesta S2000), davanti a Stefano Demartini (Abarth Grande Punto S2000).
– K11: Vittoria in solitaria per Édouard Jabrin (Citroën Xsara Kit).
– R3: Luca Dalla Riva (Renault Clio R3T) vince senza avversari.
– A7: Matteo Marinari (Renault Clio Williams) precede Ezio Gazzola (BMW 318is E36) e Gero Cicero (Renault Clio Williams).
– N4: Nessun avversario nemmeno per Stefano Morrone (Mitsubishi Lancer Evo X).
– S1600: Assolo di Luca Bortot (Ford Fiesta S1600).
– K10: Ettore Truglio precede Renato Vigliotti. (entrambi su Citroën Saxo Kit)
– R2: Davide Magri (Renault Twingo R2) ha la meglio su Mirko Zennaro (Opel Adam R2).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *